Abstract: Questo articolo espone le linee guida per il calcolo dell'acconto IVA per il 2017. Come previsto dall'art. 6 L. 405/1990  entro la scadenza del 27 Dicembre si dovrà versare l'acconto IVA per l'anno di imposta successivo pari all'88% dell'IVA relativa all'ultimo trimestre o mese precedente. 


Data: 22 novembre 2017




Calcolo acconto IVA 2017


Per la determinazione dell’acconto esistono 3 metodi:


1. Metodo Storico: (il più utilizzato) prevede il versamento mediante F24 pari all’88% dell’IVA relativa all'ultimo mese o trimestre dell’anno precedente al lordo dell’acconto IVA precedente. Nello specifico:


- Contribuenti mensili: acconto = Quadro VH12 (colonna debiti) x 88%

- Contribuenti trimestrali per opzione: acconto = Quadro (VL38 + VH13 – VL368) x 88%


2. Metodo Previsionale: si dovrà fare riferimento all’88%, su una “presunzione” e, in particolare, sull’imposta definitiva che il contribuente ipotizza dover liquidare a consuntivo dell’attività svolta fino al 31.


3. Metodo Analitico - Operazioni effettuate: in questo caso la determinazione è analitica e prevede un versamento pari al 100% dell’importo risultante considerando le operazioni dell’ultimo mese ed in particolare l’IVA a debito risultante dalla somma delle operazioni registrate o da registrare o da annotare dal primo al 20 dicembre per i contribuenti mensili, dal primo ottobre al 20 dicembre per i contribuenti trimestrali.




Metodo di calcolo da dichiarazione IVA


Per gli utenti che hanno gestito la contabilità 2017 su Contabilità Espando riportiamo di seguito delle note operative (consigliamo di confrontare anche il paragrafo 2.5.5 del manuale di dichiarazione IVA su Espando).


1.  Dalla procedura Fiscale > Dichiarazione IVA, portarsi nel Menù Utilità e selezionare la Funzione Calcolo Acconti 2017. Nella videata di esecuzione indicare: Dalla dichiarazione (la prima dichiarazione da cui iniziare il calcolo dell'acconto) Alla dichiarazione (l'ultima dichiarazione su cui effettuare il calcolo dell'acconto).


Figura 1   Calcolo dell'acconto IVA nel periodo di competenza


 

2.  Stampare la lista visualizzata al termine della funzione Calcolo Acconti 2017 (evidenzia se il calcolo è stato effettuato correttamente oppure il motivo per cui non sia stato possibile effettuarlo), oppure dal menù Liste > Acconti 2017.


Figura 2   Stampa con esito da Calcolo Acconti 2017



Figura 3   Stampa con esito da Acconti 2017 (menù Liste)



3.  Trasferire i dati calcolati in F24 lanciando il Collegamento 2017 con Redditi/Iva seguendo il percorso F24 - F23 e Comunicazioni IVA > F24 > Utilità > Collegamenti 2017 > Con Redditività.


Figura 4   Collegamento 2017 con Redditività





Caso di primo esercizio in cui viene calcolato l’acconto con la procedura Contabilità


Il calcolo può essere effettuato seguendo una delle tre modalità analizzate di seguito: metodo storico, metodo delle operazioni effettuate o inserimento manuale.



Metodo storico 


-   Per i contribuenti trimestrali in Archivi azienda > Liquidazioni IVA cliccare sul bottone Dati IVA annuale e acconto, poi premere F6 > Nuovo e digitare l'anno corrente, quindi nella sezione Acconto inserire l'importo pari al debito della dichiarazione Iva annuale precedente sommato all'acconto nel campo Debito dichiarazione + acconto anno precedente.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       Figura 5   Calcolo acconto per contribuenti trimestrali                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                          -   Per i contribuenti mensili in Archivi azienda > Liquidazioni IVA premere F6 > Nuovo e indicare l'anno precedente e la periodicità mensile, quindi nel mese di dicembre compilare il campo Importo da versare o a credito con l'importo del versamento dovuto sommato all'eventuale acconto versato.     

                                                                                                                                                                                                                                                           Figura 6   Calcolo acconto per contribuenti mensili




Metodo delle operazioni effettuate


Rappresenta una vera e propria Liquidazione IVA che considera le operazioni effettuate e registrate o ancora da registrare dal 01/12 al 20/12 per i mensili o dal 01/10 al 20/12 per i trimestrali.


Figura 7   Calcolo Liquidazione IVA



I movimenti successivi al 20/12 non sono considerati come previsto dal D.L. 477/93. Per i contribuenti mensili che adottano il particolare regime di contabilità presso terzi è pari ai 2/3 dell'IVA da versare per il mese di dicembre (calcolata sulle operazioni di novembre).



Inserimento manuale


Nel caso in cui l'utente abbia calcolato manualmente l'importo dell'acconto IVA può indicare direttamente i dati nella procedura guidata oppure in archivio. Nel secondo caso i dati sono richiamabili nella procedura guidata di stampa dell’acconto cliccando su Riporta dati.



Trasferimento acconto in contabilità


Eseguito il calcolo occorrerà effettuare il trasferimento dell’acconto all’interno delle singole ditte di contabilità al fine di eseguire correttamente il calcolo della prima liquidazione successiva e della liquidazione annuale, tenendo conto dell’importo dell’acconto calcolato.


Il lavoro si esegue dall'interno di una singola ditta di contabilità (Operazioni annuali > Trasferimento acconto da procedura IVA) ma consente di eseguire l’import per più ditte o per tutte le ditte.


Figura 8   Trasferimento acconto da procedura IVA






Disclaimer: il presente articolo descrive il funzionamento delle procedure Bluenext e non rappresenta in nessun caso un'informativa normativa; Bluenext Srl non si assume nessuna responsabilità circa eventuali errori nell'aplicazione della normativa da parte degli utilizzatori dei suoi prodotti.



© 2018 Bluenext Srl - Tutti i diritti riservati





Helpdesk Bluenext

We care.