Per gestire il Portale B2B con Italworking è necessario eseguire le seguenti operazioni.


Inserire in Anagrafica Unica – propria anagrafica – sezione “credenziali fatturazione elettronica” le credenziali ricevute dopo aver acquistato il portale dei servizi B2b (in caso di acquisto del portale dei servizi non “diretto”, dovrà essere il commercialista utilizzatore di Espando Studio a fornire queste credenziali)


Accedere in Anagrafica unica – Accesso al portale dei servizi ed accedere sul proprio portale dei servizi per verificare lo stato dei documenti inviati.



Operazione preliminare per emettere i documenti in formato xml

Inserire nell’anagrafica dei clienti il CODICE DESTINATARIO (se provvisti) oppure la loro PEC (dipende dalle indicazioni ricevute dal cliente)

In presenza sia della PEC che del codice destinatario, la procedura da prevalenza al codice destinatario (viene scaricato questo valore nel file .xml)


Per emettere i documenti è necessario accedere in vendite – Documenti di vendita



Dai documenti di vendita, operativamente parlando è necessario:

-    Emettere il documento (vendite – documenti di vendita) di tipo fattura o DDT

-    Se gestiti i DDT, è necessario, successivamente, accedere in vendite – elaborazioni fatture differite

-    Generare il documento (fattura o nota di credito) in formato elettronico accedendo in vendite – generazione fattura elettronica

-    Contabilizzare il documento in prima nota (solo dopo che è stato accettato dallo SDI) da vendite – contabilizzazione documenti


NOTA:

dalla rel. 5.9.1 in avanti di Italworking rev, la funzione per generare la fatture elettroniche, in automatico, importa il documento sul nostro portale dei servizi (in precedenza, invece, questo non accadeva e l’utente doveva effettuare il caricamento manuale del documento).

Il documento XML viene importato sul nostro portale dei servizi (e quindi inviato allo SDI) solo se l’utente, dopo la creazione delle fatture elettroniche, risponde affermativamente a questa domanda (questa domanda viene posta all’utente dopo aver utilizzato la funzione “generazione fattura elettronica” presente nel menù vendite)

Se risponde NO il programma creerà il file XML salvandolo nel percorso impostato nella maschera.


Nel menù vendite – servizi è presente la funzione che consente di togliere la spunta di “scaricato elettronico” sui documenti (in caso, eventualmente, di successiva rigenerazione).



Per import in prima nota:

L’import delle prime note dal portale dei servizi importerà i movimenti utilizzando il modello contabile cliente\fornitore per i soggetti già registrati negli anni passati in prima nota.


Eventualmente, se la registrazione proposta dalla procedura non dovesse essere corretta, l’utente potrà modificarla prima di salvare l’importazione.


Le fatture emesse si possono contabilizzare con il metodo classico (documenti di vendita – contabilizzazione fatture – se è gestita la contabilità con Italworking rev.).


Per disattivare l’importazione delle fatture emesse dal portale (perché già contabilizzati con la funzione sopra) è necessario accedere in archivi – configurazione azienda – raccordo B2b e barrare la casella “non importare fatture emesse”.



Disclaimer: il presente articolo descrive il funzionamento delle procedure Bluenext e non rappresenta in nessun caso un'informativa normativa; Bluenext Srl non si assume nessuna responsabilità circa eventuali errori nell'aplicazione della normativa da parte degli utilizzatori dei suoi prodotti.


© 2018 Bluenext Srl - Tutti i diritti riservati



Helpdesk Bluenext
We care.