Abstract: questo articolo espone le linee guida per la gestione della Dichiarazione IVA



Introduzione: Ogni anno rilasciamo la procedura IVA non appena l'Agenzia delle Entrate fornisce le specifiche tecniche utili alla realizzazione del software. (la versione 1.0 viene solitamente pubblicata a fine gennaio/inizio febbraio)


INDICE


Operazioni Preliminari


1) Una volta installato o ricevuto l'aggiornamento (a seconda che si utilizzi la versione desktop o Cloud di Espando), consigliamo di accedere al programma IVA, avviando eventuali elaborazioni post-aggiornamento e/o conversioni necessarie.


Tentando di entrare in una dichiarazione, viene mostrata l'utility di conversione dall'anno precedente se non ancora eseguita.

Procedere con l'esecuzione



Prestare particolare attenzione a 2 campi:


Passaggio dichiarazioni cessate

Selezionare SI per convertire tutte le dichiarazioni dell'IVA-2020. (anche quelle con stato "in liquidazione per cessazione attività")

Selezionare NO per convertire solo le dichiarazioni non cessate.


Passaggio dichiarazioni per Reg. Forf. pers. fisiche (L.N. 190/2014 art. 1)

Selezionare SI per convertire tutte le dichiarazioni dell'IVA-2020.

Selezionare NO per convertire solo le dichiarazioni che non hanno la casella barrata in VA14, in quanto non tenuti a presentare la dichiarazione IVA per il 2020.



2) Verificare la tabella PARAMETRI di IVA



In particolare per i campi:


Codice Intermediario

Viene riportato quello predefinito impostato l'anno precedente. Variarlo solo se per l'anno in corso l'intermediario di default è diverso


Per trasferimento crediti/acconti versati da F24 considera solo versamenti con l'informazione di versato

Viene riportato il valore impostato l'anno precedente. Variarlo so se per l'anno in corso si desidera ottenere un comportamento diverso del programma


In merito, ricordiamo che:

SI = opzione consigliata per gli utenti che utilizzano TuttOK o Espando Telematici per gli invii dei file telematici relativi all’F24. Vengono considerati solo i versamenti che hanno impostato la barratura nel campo "Versato".  (eseguire, prima di gestire l'IVA, l'utilità "Aggiorna stato invio versamenti"


NO = per considerare solo i versamenti che sono stati stampati e/o scaricati nel file telematico, indipendentemente dalla presenza della barratura "Versato".        



Compilazione Dichiarazioni


Sono 2 le strade percorribili per compilare la dichiarazione IVA riportando i dati dalla contabilità


1) Avviare manualmente la compilazione


Eseguire il travaso da contabilità - operazioni annuali – compilazioni dichiarazioni – iva. E’ possibile selezionare più aziende contemporaneamente con il bottone “carica aziende”.




Una volta completato, accedere alla dichiarazione dal programma IVA.

Con questa modalità, se si attuano delle modifiche alla contabilità, sarà necessario eseguire nuovamente il trasferimento per aggiornare i dati in dichiarazione


2) Compilazione automatica


In alternativa all'avvio "manuale" è possibile automatizzare compilazione ed aggiornamento della dichiarazione (Cosi come per tutti gli altri programmi fiscali)

Verificare di aver impostato l'automatismo in Configurazione Azienda - Anagrafica Azienda

Sezione Dati Annuali

Barrare la casella evidenziata sull'esercizio desiderato (per gli esercizi successivi la barratura verrà impostata automaticamente)



Una volta verificata l'impostazione, accedendo direttamente alla dichiarazione IVA il programma avvierà il trasferimento da Contabilità.



N.B.: In entrambi i casi viene effettuato automaticamente il trasferimento da LIPE (per il controllo del VH) e da F24 per il riporto dei debiti versati crediti utilizzati ed acconti.



Import Debiti/Crediti da Cassetto Fiscale


Anche per il Modello IVA, così come per gli altri dichiarativi, è possibile importare i dati dei debiti versati e crediti compensati direttamente dal Cassetto Fiscale di ogni contribuente.


N.B.: Questa funzione è subordinata all'acquisto del modulo Cassetto Fiscale (Espando Telematici o TuttOK)


Per utilizzarla, accedere al quadro VL/VX di ogni dichiarativo e cliccare la funzione "Import da Cassetto Fiscale" e poi "Preleva Dati"






Nell'esempio è riportata una dichiarazione 770, ma il funzionamento è identico in tutti i programmi fiscali


Il programma avvierà il collegamento con Espando Telematici/TuttOK prelevando in quel preciso momento i dati dall'area Cassetto Fiscale sul sito web Agenzia delle Entrate.

Al termine del prelievo viene proposto, nella sezione più in alto, l'elenco dei debiti/crediti prelevati.

Nella sezione più in basso, invece, vengono elencati i campi del modello che verranno valorizzati in base ai dati prelevati esposti in un confronto diretto con i dati presenti in F24.

Cliccando "Conferma acquisizione" i dati vengono trasferiti direttamente nel modello


 


Consigli utili


- La data impegno può essere riportata in automatico negli archivi stampando l’impegno ed indicando di aggiornare la data in dichiarazione



- Il credito IVA eventualmente risultante, può essere utilizzato in CTB o F24 a seconda di come si compila il quadro VX.

Per riportarlo in contabilità, una volta conclusa la dichiarazione, è sufficiente accedere alla contabilità dell'azienda in Archivi azienda - Liquidazioni IVA 

Selezionare dal cerca o creare con il bottone NUOVO l'anno in cui il credito va compensato.

Cliccare il bottone "Riporto credito annuale da IVA" per sincronizzarlo con la dichiarazione



Credito IVA > 5000 €


- Il credito Iva risultante dalla dichiarazione, fino a quando non viene superato il limite di 5000,00 euro potrà essere utilizzato senza considerare le nuove regole di compensazione. Nel momento in cui viene superato tale limite, il credito potrà essere utilizzato in compensazione in F24 solo se è già stata presentata la dichiarazione Iva e solo dal decimo giorno successivo a quello di presentazione della dichiarazione.


I controlli per la verifica del limite di compensazione sono stati inseriti nella procedura IVA-2020, in modo che nella procedura F24-F23 e Comunicazioni IVA venga trasferito il credito solo se in possesso dei requisiti previsti dal D.L. n. 78/2009.


Se il credito IVA indicato nel campo “di cui da riportare in parte in F24” o nel rigo VX5 è superiore a 5000,00 euro, per poter eseguire il trasferimento del credito nel Modello F24, è necessario indicare la data di presentazione della dichiarazione IVA-2020 e la barratura “Visto di conformità” (nel Frontespizio, sezione Telematica) oppure deve essere compilata la sezione “Dati relativi alla sottoscrizione dell’organo di controllo” presente nel frontespizio (CTRL X), altrimenti non verrà eseguito il trasferimento del credito in F24.





Una volta apposto il visto, compilare la CHECK-LIST VISTO CONFORMITA' presente nel quadro IMPOSTAZIONI





Helpdesk Bluenext

We care